Quali qualità rendono un buon primo aiutante? / Pro Trainers UK

Quando si verificano incidenti avere un primo aiutante sulla scena può davvero fare la differenza, a volte tra la vita e la morte. I primi aiutanti sono vitali per fornire una risposta immediata fino a quando i servizi di emergenza possono prendere il sopravvento. Quando si lavora in ambienti che richiedono di utilizzare macchinari pesanti, essere un primo aiutante può significare salvare la vita di un collega, motivo per cui le organizzazioni di formazione, come Pro Trainers UK raccomandano la formazione dei primi aiutanti sul posto di lavoro. Tuttavia, essere un buon primo aiutante non riguarda solo l’apprendimento delle abilità di primo soccorso, ma richiede anche molte importanti qualità personali.

La capacità di condurre

Se sei l’unico primo soccorritore sulla scena di un incidente, devi prendere il controllo. Ricorda, tu sei la persona più qualificata lì e sai cosa stai facendo. Tutti dovrebbero ascoltarti ed essere pronti a prendere ordini se necessario.

Un comunicatore chiaro

Non dovrai solo comunicare con gli astanti/colleghi, ma anche con il paziente. Comunicare con qualcuno che potrebbe essere in immenso dolore o non pienamente cosciente può essere molto difficile. Devi essere chiaro e specifico quando chiedi loro cosa è successo e come si sentono. Sarai anche incaricato di trasmettere il paziente ai paramedici una volta arrivati, devi essere in grado di spiegare chiaramente la situazione a loro.

Calmo e pronto

Devi essere composto e fiducioso. Prenditi il tuo tempo ma sii decisivo. Il panico non farà che peggiorare la situazione e qualsiasi spettatore/collega perderà fiducia nella tua capacità di prendersi cura della situazione.

Fornitore di comfort

In caso di incidente, il paziente può essere in uno stato elevato di dolore, shock e/o panico. Avrete bisogno di calmarli e ricordare loro che tutto andrà bene. Fornire comfort può essere vitale in quanto può rendere più facile esaminare il paziente e consegnarlo ai paramedici.

Split Second Decision Maker

Una volta preso il controllo della scena, calmato il paziente (se cosciente) e capire la situazione, è necessario essere veloci nel prendere le decisioni giuste. Ciò significa non solo essere rapidi nell’agire, ma anche essere decisivi e attenersi a tale decisione.

Improvvisatore sul posto

Cosa succede quando la cassetta di pronto soccorso è vuota? O se non ne hai nemmeno uno? Sarà necessario utilizzare tutti i materiali disponibili intorno a voi per fornire assistenza temporanea rapida che sarà efficace fino a quando i professionisti più esperti arrivano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.